Bando dei muretti a secco, la proroga al 15 Gennaio

Print Friendly, PDF & Email

Come decritto in questo articolo, la Regione Puglia finanzia i muretti a secco

Con la delibera n°286 del 13 dicembre 2018, l’Autorità di Gestione de PSR Puglia 2014-2020 proroga i termini ultimi per la presentazione e il rilascio  della domanda di sostegno (DDS).

 

Con una finestra temporale di un mese, la scadenza per la presentazione e rilascio della DDS è prorogata alle ore 23:59 del giorno 15 gennaio 2019.

Invariati gli obbiettivi del bando che ricordiamo essere

  • conservazione della biodiversità, tutela e diffusione di sistemi agro-forestali ad alto valore naturale;
  • mitigazione del rischio idrogeologico;
  • miglioramento della gestione dei suoli.

Così come la risorsa finanziaria pari a euro 30.000.000 per la sottomisura 4.4 (a),  euro 10.000.000 per la sottimusa 4.4 (b) 

Nello specifico le tipologie d’interventi ammissibili nella sottomisura 4.4 (a), sono le spese relative al ripristino dei manufatti rurali in pietra a secco, quali muri a secco e jazzi, senza apporto di malta, cemento e reti protettive.

I criteri   di selezione e ammissibilità al bando sono:

  • Interventi localizzati in Area Natura 2000 e in siti di alto valore naturalistico;
  • Azienda con superficie condotta con metodo di agricoltura biologica o di agricoltura integrata.

ai quali  verrà  attribuito un punteggio,  per un massimo di 100 punti, di cui:

  • 60 punti per Interventi localizzati in Area Natura 2000 e in siti di alto valore naturalistico;
  • 40 punti Azienda con superficie condotta con metodo di agricoltura biologica;
  • 20 punti Azienda  con superficie condotta con metodo di agricoltura integrata.

Il punteggio minimo di ammissibilità è pari a 25 punti.

PIETRA VIVA segue i suoi clienti in ogni fase della partecipazione al bando per il finanziamento dei manufatti rurali in pietra a secco fino alla realizzazione dei muretti a secco, servendosi dei migliori tecnici per finalizzare al meglio la domanda di sostegno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.